Loading
design ecosostenibile- italian design - brandessere

Dai materiali di scarto ad oggetti di design e accessori moda

In Europa, l’Italia è al secondo posto tra i grandi per quanto riguarda il recupero e il riciclo dei rifiuti. Negli ultimi 7 anni, secondo lo studio “Analisi dei modelli di gestione dei servizi di igiene ambientale nei principali Paesi europei”, il nostro paese ha recuperato il gap registrando il 49% di recupero e riciclo. Un dato non scontato… brava Italia!

Questo risultato ci rende ancora più felici perché in questo 2017, tra le cose che più abbiamo apprezzato, è proprio la scoperta di molti brand emergenti italiani che partono dal riutilizzo di materiali o materie prime per creare nuovi tessuti e/o prodotti.

Infatti, tempo fa vi avevamo già segnalato due brand italiani che utilizzano gli scarti alimentari per creare tessutiWineleather che dalla vinaccia crea pelle naturale e Orange Fiber che dagli scarti degli agrumi crea nuovi tessuti tessili.

Questa volta vi faremo conoscere due brand che danno “nuova vita” (entrambi nella loro descrizione usano queste due parole) ad oggetti e materiali che altrimenti sarebbero scarto. Molto diversi tra di loro, ma che hanno in comune la creatività e il saper fare artigiano. Eccoli!

Portatelovunque, riutilizza tessuti come la muta da sub

È un brand che ha una missione molto chiara, proprio come il nome della fondatrice, quello di creare prodotti sostenibili, componibili, artigianali e unici. Ma, più che una missione, è “una storia da indossare”.

La forma degli zaini Portatelovunque ricordano quella dei 33 giri ed è proprio il rock la principale fonte di ispirazione. Infatti, ad ogni prodotto è associato un brando rock anni ’70 –  ed ecco spiegato perché sono così unici!

portatelovunque - accessori - ecosostenibile

Oltre agli zaini, vengono realizzati pochette, porta bottiglia, porta birra, sottobicchieri, porta occhiali, ecc…  che hanno tutti una forma componibile. In base  all’umore si puo’ cambiare il sorriso presente sui vari oggetti (come? andate a sbirciare sul sito).

Anche per questo Portatelovunque è un brand che racconta una storia fatta per sorridere. E, non è solo per una questione di design, ma anche per l’attenzione nel creare oggetti sostenibili – vengono, infatti, utilizzati materiali di recupero (come la tappezzeria di un’auto, un vecchio ombrello o un costume da bagno). Oltre che per l’ artigianalità dei prodotti garantita da un’impresa sociale, che favorisce l’inserimento di donne in difficoltà. Insomma, “100% Made in Italy for smile.”

Recyclingboards, riutilizza vecchi skateboard

Il claim del brand Recyclingboards potrebbe essere “Per fare tutto ci vuole uno skateboard”, parafrasando il testo di una canzone di qualche anno fa.  Infatti, Alessio, Riccardo, Marco sono dei giovani che hanno deciso di mettere in campo la propria creatività, senza porre limiti alla fantasia! Recyclingboards - design italiano - artigianatoI prodotti che realizzano, infatti, sono oggetti di design di vario genere: orologi da muro, appendini, tappi, vasi, tritaspezie,ecc.

Hanno messo in piedi un vero e proprio servizio di riciclo che funziona in questo modo: chiunque ha una tavola vecchia puo’ consegnarla e riporla nei bidoni Recyclingboards e, in omaggio, riceverà un portachiavi. Da quel momento, la tavola entrerà nel laboratorio Recyclingboards, verrà lavorata artigianalmente e ne uscirà in una nuova veste – una nuova vita.

Come dicevamo non ci sono limiti, per questo gli oggetti Recyclingboards possono essere personalizzati. E, come potete vedere dall’immagine a lato, i ragazzi di Recyclingboards hanno gusto!

 

Conoscete altri brand che riciclano materiali per dare vita a nuove creazioni? Segnalatecelo!