Loading
carnevale in italia - eventi - stile di vita italiano

Le tante sfumature del Carnevale italiano

Tempo di Carnevale in molte città italiane: da Nord a Sud carri allegorici, maschere e coriandoli celebrano una festa dove la tradizione si mescola al divertimento.

Se il Carnevale di Venezia è il più conosciuto al Mondo quello di Fano è il più antico, risale al 1347 e nel 1450 venne addirittura dichiarato nello Statuto che “è necessario festeggiare il Carnevale”. Il lancio dai carri di quintali di cioccolato e caramelle, il cosiddetto Getto, è il suo punto di forza e per questo uno dei fornitori di dolciumi è Perugina che con Fano, oltre per la vicinanza geografica, ha un legame in quanto città d’origine dell’ art director Federico Seneca, colui che creò l’immagine dei Baci® Perugina®.

Carnevale di Viareggio: Burlamacco e satira

144 sono gli anni di storia del Carnevale di Viareggio che quest’anno vedrà protagonista ancor di più la Maschera Burlamacco. Notizia degli ultimi giorni, infatti, è l’acquisizione da parte della Fondazione Carnevale,organizzatrice dell’evento, dei diritti del brand Burlamacco grazie al quale potrà utilizzarlo senza alcuna limitazione l’opera e il marchio, oltre che riprodurlo e commercializzarlo.

Burlmacco fu creato nel 1930 da Uberto Bonetti ed è un mix delle maschere della Commedia dell’Arte: una tuta scacchi che richiama quella di Arlecchino, un pompon che riprende Pierrot, una gorgiera bianca e ampia come Capitan Spaventa, un copricapo rosso stile Rugantino, un mantello nero svolazzante alla Balanzone e i colori bianco e rosso che richiamano quelli degli ombrelloni sulla spiaggia.

C’è anche il Premio Burlamacco d’Oro dedicato a personalità del mondo della cultura, dell’arte, dello spettacolo e dell’impegno sociale. Quest’anno è stato assegnato al dottor Pietro Bartolo, medico e scrittore, protagonista del film documentario di Gianfranco Rosi, “Fuocoammare”. Pietro Bartolo da più di trent’anni cura sia i residenti dell’isola, sia tutti i migranti che arrivano, dopo viaggi terribili, su barconi che a malapena galleggiano.

Frontiere; Burocrazy. La giungla delle leggi; Salerno Via-Reggio Calabria E’ stato un gioco da ragazzi; La grande migrazione; Rogna capitale e L’extracomunitaria (God save the Queen) sono alcuni dei nomi dei carri allegorici che rendono l’idea dell’impronta satirica che contraddistingue il Carnevale di Viareggio, non solo divertimento ma anche riflessione sugli aspetti dell’attualità italiana e del momento storico che il Mondo vive.

E poi c’è il Carnevale ritardatario

È quello milanese, il Carnevale ambrosiano viene festeggiato dal 28 febbraio al 4 marzo, quando gli altri sono ormai terminati. Il Carnevale che dura più a lungo, invece, è quello di Putignano (comincia a San Stefano e termina il mercoledì delle ceneri), mentre Sauris è quello più corto (il 25 febbraio).

Al Carnevale di Ivrea protagonista è la battaglia delle arance, che simboleggia la storica lotta del popolo contro il potere di un barone, mentre ad Acireale i carri fiorati.

Ma ce ne sono tanti altri ancora, con la loro storia e i loro riti. Evviva il Carnevale italiano!