Loading
Agnelli Milano Bici - made in italy -brandessere

Agnelli Milano Bici: vintage e dal motore elettrico

Biciclette a pedalata assistita realizzate artigianalmente da Luca Agnelli: un design studiato, cercato, curato.

Scoperte per caso, è stato facile immergersi nella dimensione di questo laboratorio artigianale attraverso i contenuti presenti online (foto, interviste, video intervista, il sito web e la pagina facebook) ed è letteralmente emozionante percepire il peso delle caratteristiche che vengono solitamente associate all’artigianalità Made in Italy come: “tradizione e innovazione”, “saper fare” e “ricerca del bello”. Il peso di quanto sia tangibile e vero.

Il percorso di Luca Agnelli: dai mobili alle biciclette vintage dal motore elettrico

Luca Agnelli inizia il suo percorso professionale come restauratore di mobili antichi nel 1980. Diventa poi commerciante di prodotti da restauro e da lì l’idea di aprire una fonderia e realizzare manufatti artigianali. L’ispirazione di questo particolare tipo di bicicletta la ebbe quando visitò il museo di Cristini Antonio, che ad Abbiategrasso mostra nella sua officina una collezione di motocicli, tra cui quelli degli anni ’50.

Come dicevamo, dalle parole che Luca Agnelli usa per raccontarsi è possibile delineare le caratteristiche del brand di design artigianale Agnelli Milano Bici. Ecco quelle più utilizzate nelle sue interviste:

-Sperimentazione

Dopo aver avuto l’idea, durante la visita al museo, inizia a sperimentarle nel suo laboratorio. Negli anni ’50 le ciclomoto erano motorini con dei pedali, Luca Agnelli decide di variarne il sistema di serbatoi e telai d’epoca. I pedali sono rimasti e il motore è diventato elettrico, mentre il serbatoio non è più da benzina ma da batteria elettrica.

-Sorpresa

“Ogni bicicletta è una sorpresa”, perché bisogna applicare un serbatoio di una ciclomoto degli anni ’40 su un telaio di una bicicletta degli anni ’90.

-Armonizzazione

“Tutto va armonizzato”. Mettere assieme elementi è la sfida più importante e difficile, questo matrimonio che rende efficace quelle che sono le intenzioni di ogni suo progetto.

-Piacere

Luca Agnelli immagina la sua bicicletta in un bellissimo pomeriggio di una domenica di primavera di passeggio in città a bordo di qualcosa che ti fa felice perché ti piace.

-Tempo

L’artigiano italiano è sempre stato colui che ha dato il LA alle cose importanti. Una volta il bello era la normalità perché avevamo a disposizione il tempo.” La realizzazione di ogni bicicletta ha un tempo di studio e cura.

Luca fa ciò che gli piace e spera di trasmettere questa passione ad altri. La sua visione nel fare artigianato? “la perfezione per me non esiste, lavoro e creo per cercare di non raggiungerla mai.”